adidas Predator 18: l’analisi di tutti i prodotti della linea

Il ritorno di adidas Predator a dicembre 2017 ha riportato sul mercato una delle icone più influenti degli ultimi 20 anni per quanto riguarda il Mondo delle scarpe da calcio. Predator 18 oggi è lo scarpino adidas più importante e sicuramente quello che ha riavvicinato tanti appassionati al brand a tre strisce.

Certo presentarle, mostrarle, vederle in tutte le colorazioni fino ad oggi disponibili (vi ricordiamo Nite Crawler e la nuovissima Deadly Strike appena uscita che abbiamo visto assieme) è piacevole, ma poi c’è il campo. Quindi abbiamo voluto fortemente impegnarci per darvi un analisi ed un feedback quanto più mirato ed oggettivo di tutte le versioni top di gamma di adidas Predator 18. Così magari da ora in avanti potrete scegliere la vostra preferita con maggiore convinzione.

Predator-18-tutte-le-versioni

L'analisi di tutte le versioni Predator 18

Partiamo da cosa abbiamo testato per voi: Predator 18+ senza lacci FG, Predator 18.1 con i lacci sia FG che SG mista, Predator 18+ senza lacci da calcetto IC e non ci siamo neanche fatti mancare la Predator 18.1 TR da passeggio (perché non darvi un feedback anche su queste?). Un pacchetto piuttosto corposo, ma che ci permetteva di essere dettagliati.

Sicuramente da fare un discorso generale: Predator 18 è una scarpa molto confortevole e in linea di massima mantiene una stessa identità in ogni versione provata. Questo è un bene perché permette a chi decide di acquistare di non dover impazzire letteralmente passando da una versione all’altra. E’ un modo intelligente per creare fiducia con l’utilizzatore che nel calcio si sa, ama avere molte certezze.

Predator 18+ FG "Laceless"

Predator-18-laceless

Partiamo con la regina delle versioni da calcio, la Predator 18+ Laceless. Abbiamo avuto la fortuna di provare la colorazione Nite Crawler che è davvero molto bella, e non solo. Il comfort è immediato, si può fare un po’ fatica ad indossarla la prima volta perché inizialmente si deve familiarizzare con il “senza lacci”, ma vi tranquillizziamo: è solo per le primissime volte. Da segnalare come il boost si senta veramente tanto (ottimo per chi vuole ammortizzare anche sui campi da calcio) e la scarpa si dimostri anche resistente al massimo (tranne la cromatura che tenderà, con il tempo, a scolorirsi).

Tra tutte quelle che abbiamo testato è sicuramente la versione più particolare e che richiede una pianta ed un collo del piede non troppo accentuati o “ingombranti”. Questo non perché non potrete indossarle o utilizzarle, ma perché fra tutte è sicuramente quella con la calzata più stretta ed aderente e non potrebbe essere altrimenti essendo priva di allacciatura. Pertanto riguarda la numerazione consigliamo una calzata non troppo ridotta, quindi ok il vostro numero adidas, ma se per esempio utilizzavate una versione in pelle e stavate “sotto numero” meglio mezza misura in più.

Predator 18.1 FG

predator-18-1

Rispetto alla “sorellona” più pubblicizzata e anche più costosa, la Predator 18.1 si dimostra fin da subito e dalle prime calzate comodissima. Non troviamo il boost nella suola, ma non è obbligatoriamente una cosa negativa perché rende lo scarpino più flessibile e meno rigido inizialmente ed in più si ha la percezione di un po’ meno ingombro. La calzata è più permissiva e comoda, infatti (anche se non sempre, poi dipende da come siete abituati, che tipo di calzettone utilizzate etc..) si potrebbe osare mezza misura in meno rispetto alle Predator18+. Però per esempio lo chiariamo subito, noi abbiamo utilizzato la medesima misura per entrambe, soddisfatti.

La Predator 18 versione con i lacci è di certo quella che più di ogni altra ha “invaso” i campi dei professionisti e noi capito bene il perché: è comodissima, è leggera quanto basta, è resta e dopo pochi utilizzi la tomaia si ammorbidisce a tal punto da diventare un guanto. Oseremo dire che tra tutte è di certo la versione che più di ogni altra ci sentiamo di consigliare a chi vuole provareadidas Predator 18 su un campo da calcio.

Predator 18+ IC "Laceless"

predator-18-laceless-calcetto

Le immagini non mentono: si, queste Predator 18+ da calcetto le abbiamo proprio maltrattate! era una cosa voluta perché sappiamo bene quanti i sintetici, l’asfalto, il cemento e tutte le superfici dove di norma si gioca a calcetto siano molto corrosive ed usuranti. La risposta è stata eccellente (tra l’altro la colorazione Cold Blooded bianca poteva davvero sporcarsi molto e così non è stato..) e volevamo condividere con tutti gli appassionati del calcetto come questo sia risultato un prodotto davvero molto performante ed interessante. Quindi non solo fumo, ma anche arrosto.

Importantissimo, visto che i sintetici sono davvero lo spauracchio di chi ha problemi fisici, segnaliamo come il comfort sia totale ed il boost su una scarpetta così si senta in maniera davvero importante. Ad esempio il test fatto durante un “calcio-tennis” in un campo in cemento è stato superato a pieni voti, senza neanche un acciacco. Fantastico.

Considerazioni Finali

In sostanza tutta la linea Predator 18 si è dimostrata veramente all’altezza. Non che ci aspettassimo cose negative, ma molto spesso dietro magari ad un “incensamento” generoso poi non ci sono risposte sostanziali in campo. Così non è stato ed anzi per certi versi lo stupore nelle risposte, specialmente sulla durata e resistenza dei prodotti sono state davvero importanti.

La cosa che più di ogni altra ci sentiamo di segnalare è che sono comodissime, ma anche molto performanti, quindi non pensiate che siano solo per giocatori pesanti e possenti, tutt’altro. Specialmente la versione “Laceless” la vediamo come una scarpa prettamente per atleti offensivi e molto tecnici, con grande velocità e rapidità di movimento. Vi basta vedere chi le utilizza in campo per farvi un idea chiara.

Predator 18.1 TR Sneakers

predator-18-tr

Pensavate fosse finita? Invece no. Giusto dare spazio ad una linea di prodotti che sta sempre di più prendendo campo nella linea adidas per il football. La Predator 18.1 TR è una scarpa davvero fantastica sotto molti punti di vista e, pur riprendendo la linea della versione da calcio e calcetto, è poi qualcosa di molto diverso. La colorazione SkyStalker che vedete i foto si abbina facilmente a look sportivi e anche più eleganti, ma un po’ tutte le colorazioni lo sono.

Rispetto alla versione ultraBOOST senza lacci (che trovate su adidas.com) la scarpa è più leggera ed il boost meno “importante”, ma lo riteniamo un bene. Più snella e leggera e ideale per tutte le stagioni (magari non con la neve…).

predator-18
predator-18-nite-crawler